subscribe: Posts | Comments

ETFs: Creation and redemption in kind

0 comments

ETF

Oltre al mercato secondario degli ETF di cui abbiamo parlato nella nota precedente e che ha luogo in borsa, esiste anche un mercato primario in cui gli ETF vengono creati e rimborsati.

Nel processo di creazione degli ETF un cosiddetto Authorized Participant (investitore istituzionale autorizzato) compra sul mercato tutti i titoli che compongono l’indice che si vuole replicare rispettando i pesi che tali titoli hanno all’interno dell’indice stesso. Il paniere di titoli acquistati (creation basket) viene poi scambiato con la società emittente dell’ETF per un numero di quote dell’ETF (creation unit) aventi esattamente lo stesso valore rispetto al paniere consegnato. Gli ETF così creati vengono quindi rivenduti dall’Authorized Participants agli investitori retail.

Il processo di scambio del paniere di azioni per le quote dell’ETF viene detto in kind (in natura) e generalemente avviene in blocchi di 50.000 o più ETF shares. Ogni giorno la società emittente pubblica i dettagli del paniere di titoli che l’ Authorized Participant  deve consegnare per ricevere in cambio un determinato numero di quote dell’ETF.

In maniera analoga l’Authorized Participant può acquistare sul mercato un determinato ammontare di quote di ETF e scambiarle con la società emittente ricevendo in cambio il paniere di titoli rappresentativo dell’indice di riferimento (redemption basket) facendo così diminuire il numero di azioni dell’ETF in circolazione.

Tale meccanismo fa sì che il prezzo di  mercato dell’ETF tenda a muoversi in linea con il NAV. Qualora questo non avvenga si presenterebbe una opportunità di arbitraggio per l’Authorized Participant. Infatti, se il prezzo dell’ETF tratta ad un prezzo superiore (a premio) rispetto al NAV, l’intermediario potrebbe acquistare il creation basket sul mercato, scambiarlo con un numero di quote dell’ETF equivalente al NAV e rivenderle a un prezzo superiore nel mercato. Questa operazione avrà l’effetto di far scendere il prezzo di mercato dell’ETF riportandolo in linea con il NAV. Se invece l’ETF tratta ad un prezzo inferiore (a sconto) rispetto al NAV, l’Authorized Participant potrebbe acquistare ETF sul mercato, scambiarli per il redemption basket e rivendere tali titoli sul mercato ottenendo un profitto. Anche in questo caso l’operazione avrebbe l’effetto di riportare tendenzialmente il prezzo di mercato dell’ETF in linea con il NAV.

Gli Authorised participants sono in genere grandi investitori istituzionali, market makers o brokers. È la società emittente dell’ETF a designare uno o più Authorized Participants che hanno il diritto, con la loro attività nel meccanismo di creation/redemption appena esposto, di variare il numero di azioni dell’ETF in circolazione. L’ETF è quindi un fondo aperto, non chiuso, in cui in ogni momento è possibile creare nuove quote o redimere quote esistenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando ad usare questo sito accetti la legge sui cookies. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi