subscribe: Posts | Comments

Leveraged ETF: maneggiare con cura

0 comments

shutterstock_371905453_guado fiume

 

Se gli ETF tradizionali hanno l’obiettivo di replicare la performance di un benchmark, i leveraged ETF (o ETF a leva) hanno l’obiettivo di replicare la performance del benchmark moltiplicata per un determinato fattore (ad esempio 2X, 3X, etc.), amplificandone così le oscillazioni.

Gli inverse leveraged ETF hanno lo stesso obiettivo di amplificare la performance del fondo ma con segno opposto (ad esempio -2X).

Potrebbero sembrare una grande idea per moltiplicare le proprie performance se si ha una determinata view sul mercato o per hedgiare il rischio di un portafoglio.

Attenzione però, questo tipo di ETF può riservare delle sorprese molto spiacevoli ad investitori non esperti.

Se l’ETF a leva è detenuto per un giorno soltanto in effetti si otterrà una replica fedele della performance del benchmark moltiplicato per la leva. Se acquisto un ETF 2X e alla fine della giornata il benchmark ha guadagnato il 2%, mi ritroverò effettivamente con una performance del 4% del mio ETF.

Se però l’ETF a leva viene detenuto per periodi più lunghi è probabile che la performance possa deviare decisamente da quella del benchmark moltiplicata per la leva. Questo è dovuto al fatto che l’effetto del compounding giornaliero dei rendimenti viene amplificato dalla leva presente nell’ETF.

Un piccolo esempio numerico potrà aiutarci a chiarire questo concetto.

 

Cattura3

 

Dunque dopo quattro giorni di mercato laterale ma con elevata volatilità il benchmark ha lo stesso valore di partenza ma l’effetto  del compounding ci farà registrare delle perdite sui due ETF a leva. Semplificando al massimo si può dire che poiché  la volatilità è maggiore per gli ETF a leva , i movimenti risultano amplificati ed è più difficile recuperare in caso di perdite in quanto la  base da cui viene calcolato il rendimento è più bassa.

Questo effetto cresce all’aumentare della volatilità e della leva.

Una soluzione per ovviare a questo fastidioso inconveniente è quella di ribilanciare regolarmente il valore della posizione sull’ETF a leva in modo da riportarlo in linea con la propria strategia. Ad esempio se uso un inverse ETF con leva -3X per coprire il rischio di un portafoglio azionario, affinchè la copertura mantenga la sua efficacia, dovrò fare in modo che la mia posizione sull’ETF si mantenga pari a 1/3 del portafoglio che voglio coprire. Se gli effetti del reset giornaliero e del compounding illustrati nell’esempio precedente causano scostamenti significativi della performance dell’ETF rispetto a quella del benchmark moltiplicato per la leva, dovrò aver cura di ribilanciare l’ETF riportandolo a 1/3 della posizione da coprire. In caso di ribilanciamento bisogna però considerare anche l’incidenza dei costi di transazione.

Un altro aspetto di cui tenere conto per quanto riguarda gli ETF a leva è che l’amplificazione dei rendimenti avviene attraverso l’uso di contratti derivati.  Ciò implica un maggior rischio controparte e un maggior rischio liquidità. A questo proposito negli stati Uniti la SEC ha presentato recentemente la proposta per imporre limiti più stringenti sull’esposizione massima in contratti derivati che un fondo può detenere. Se approvata, questa proposta potrebbe avere l’effetto di porre un freno al proliferare di questo tipo di ETF.

Dunque come bisogna usare gli ETF a leva? Come abbiamo visto questa categoria di ETF non va detenuta per lunghi periodi. Se in un anno l’indice di riferimento guadagna il 10% non è assolutamente vero che la performance di un ETF 2X sarà pari al 20% a causa del reset giornaliero e del compounding.  Gli ETF a leva vanno usati solo tatticamente con un’ottica di breve periodo al fine di amplificare movimenti favorevoli o di coprire i rischi eventualmente ribilanciando la posizione nel caso che il periodo di detenzione si allunghi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando ad usare questo sito accetti la legge sui cookies. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi