subscribe: Posts | Comments

Trading sul petrolio: futures, opzioni ed ETF

0 comments

In un post precedente abbiamo introdotto le dinamiche economiche che regolano il mercato del petrolio. Ci proponiamo ora di fornire un quadro su alcuni tra i più liquidi strumenti finanziari listati (futures, opzioni ed ETF) che hanno il petrolio come sottostante.

 

FUTURES

Le due principali borse in cui vengono trattati strumenti derivati sul petrolio sono il Chicago Mercantile Exchange (CME) e l’Intercontinental Exchange (ICE). Entrambe offrono contratti su WTI e Brent ma i contratti più liquidi sono quelli del CME sul WTI e quello dell’ICE sul Brent. Il CME offre anche un contratto di dimensioni ridotte sul WTI.

Vediamo brevemente le caratteristiche dei contratti più liquidi.

CME – WTI Light Sweet Crude Oil Futures  (Ticker: CL)

Il WTI Light Sweet Crude Oil Futures è il contratto su petrolio più scambiato al CME. Con più di un milione di contratti trattati ogni giorno garantisce sempre una grande liquidità.

 

CME – E-mini Crude Oil Futures (Ticker: QM)

L’E-mini Crude Oil Futures consente di operare su un contratto le cui dimensioni sono la metà rispetto al fratello maggiore, garantendo così una maggiore accessibilità anche all’investitore privato.

 

ICE – Brent Crude Futures (Ticker: B)

Il contratto più liquido sul Brent è trattato all’ICE. Il prezzo del brent riveste una grande importanza perché su di esso sono prezzati i due terzi della produzione mondiale.

 

OPZIONI SU FUTURES

Il CME e l’ICE offrono anche opzioni sui contratti futures sul petrolio. Se esercitate, tali opzioni si trasformano in una posizione lunga o corta sul future sottostante. Si tratta di opzioni di tipo americano che possono quindi essere esercitate in ogni momento fino alla scadenza.

CME – WTI Crude oil options (Ticker: LO)

 

ICE – Brent Crude oil options (Ticker: B)

 

ETF

Futures e opzioni sul petrolio sono contratti piuttosto impegnativi per un investitore privato che potrebbe quindi preferire operare attraverso ETF che invece hanno dimensioni più abbordabili.

Negli Stati Uniti, l’ETF che riproduce l’andamento del prezzo del crude oil è USO (United States Oil Fund). Vista l’impraticabilità di detenere fisicamente il petrolio, USO assume una posizione lunga sul front month WTI Oil future. A due settimane dalla scadenza del future, questo viene venduto per acquistare il contratto immediatamente successivo (c.d.”rolling“). Visto che la curva dei futures è in contango nella maggior parte dei casi, questa continua attività di rolling (in cui tipicamente si vende il contratto prossimo a scadenza e se ne acquista uno con scadenza più lunga ad un prezzo più elevato che tende poi a scendere nel corso del tempo) può dar luogo ad un costo notevole nel medio periodo. Dunque USO funziona bene come veicolo di trading di breve periodo ma non è consigliabile tenerlo in portafoglio per lunghi periodi.

Un’alternativa al fine di ottenere un’esposizione al mercato del petrolio evitando le problematiche relative al contango della curva futures è quella di investire in ETF su compagnie del settore petrolifero.

Tra questi, nel mercato statunitense, ricordiamo:

XOP (SPDR S&P Oil & Gas Exploration & Production ETF) che riflette l’andamento di un indice equal-weighted di società del settore Oil, Gas exploration and production.

XLE (Energy Select Sector SPDR Fund) che riflette l’andamento di un paniere market-cap-weighted di società del settore Energia appartenenti all’indice S&P 500.

OIH (VanEck Vectors Oil Services ETF)  che riflette l’andamento di un indice delle maggiori 25 società quotate del settore Oil-services.

Andiamo ad analizzare come questi ETF che investono in compagnie petrolifere sono correlati con USO (petrolio) e con SPY (che riproduce l’andamento dell’indice S&P 500).  Come era lecito attendersi,  gli ETF su OIL companies, oltre ad essere correlati con il prezzo del petrolio, tendono anche a seguire in misura notevole l’andamento del mercato azionario nel suo complesso.

 

In Europa non vi sono ETF sul petrolio perché, in conformità con la normativa UCITS, gli ETF UCITS-compliant sono tenuti a  garantire un certo grado di diversificazione e non possono investire su una singola materia prima. Esistono però numerosi ETC (Exchange Traded Commodities) ai quali, non essendo fondi, è permesso di replicare l’andamento di una (o più) commodities. Si tratta di titoli emessi da una società veicolo a fronte dell’investimento diretto o attraverso derivati nella materia prima della quale si propone di replicare l’andamento.

Si veda qui per una lista completa degli ETC trattati da Borsa Italiana.

Come negli Stati Uniti, vi sono ETF che consentono di investire in società del settore petrolifero. Quelli di maggiori dimensioni sono:

EXH1 (iShares STOXX Europe 600 Oil & Gas)

OIL (Lyxor STOXX Europe 600 Oil & Gas)

L’indice STOXX Europe 600 Oil & Gas comprende le più grandi società europee del settore energia (petrolio e gas).

 

OPZIONI SU ETF

Negli Stati Uniti esistono anche opzioni sugli ETF legati al petrolio. Vengono trattate al CME e, nella maggior parte dei casi, possono vantare una notevole liquidità. Rispetto alle opzioni su futures, quelle su ETF risultano più abbordabili per l’investitore privato perché il sottostante su cui sono scritte ha una dimensione minore. Le opzioni su ETF hanno infatti come sottostante 100 titoli dell’ETF cui si riferiscono. Per esempio il valore del sottostante all’opzione su XLE (ETF che tratta ad un prezzo di 68 dollari) sarà pari a 6.800 dollari (68$ x 100 titoli).

Le opzioni su ETF sono di tipo americano e prevedono la consegna fisica delle azioni oggetto del contratto in caso di esercizio.

 

In Europa, opzioni sull’ETC CRUD (ETFS Crude Oil) sono listate all’EUREX ma non sono ancora attivamente quotate sugli schermi dai market makers.

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando ad usare questo sito accetti la legge sui cookies. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi