subscribe: Posts | Comments

Differenze nell’attitudine al rischio di Uomini e Donne

0 comments

uomini e donne

 

Ebbene sì, anche nel campo degli investimenti uomini e donne sono diversi. Secondo una recente ricerca di FinaMetrica sulle coppie australiane, nel 65% dei casi gli uomini hanno una maggiore tolleranza al rischio rispetto alle donne e nei casi in cui la differenza nella tolleranza al rischio tra i due partner è rilevante, l’82% delle volte è l’uomo quello più disposto ad assumere rischio.

In genere le donne sono più avverse al rischio rispetto agli uomini. Questo le porta spesso a privilegiare la sicurezza nelle scelte di investimento.

Gli uomini tendono a tollerare un grado di rischio maggiore. Sono più sicuri delle proprie capacità di prevedere il mercato, tendenza che la finanza comportamentale definisce overconfidence. Tale maggior sicurezza deriva da una (molto spesso solo presunta) migliore educazione finanziaria rispetto alle donne.

Le donne si prendono più tempo per decidere e sono più propense ad accettare i consigli di consulenti esperti. Gli uomini, al contrario, tendono a far valere la propria supposta esperienza finanziaria.  Sono più soggetti al confirmation bias, la tendenza cioè a dare peso solo alle informazioni che confermano le proprie convinzioni trascurando tutto quello che potrebbe invece metterle in crisi.

Gli uomini tendono ad essere meno pazienti nell’attesa di risultati positivi dai propri investimenti. Prediligono l’accumulazione relativamente rapida di ricchezza rispetto alla preservazione della stessa e a un’attenta pianificazione. L’impazienza li porta ad operare spesso sul mercato e a variare ripetutamente la composizione del portafoglio di investimento. Visto che, come ampiamente dimostrato, questo orientamento al breve periodo è nemico delle performance, gli uomini nel lungo periodo ottengono dagli investimenti risultati mediamente inferiori rispetto alle donne.

Ci si può chiedere se questa differenza di comportamento dipenda da una sorta di determinismo biologico o sia piuttosto dovuto a fattori che attengono alle differenze nel processo di socializzazione dei due generi.

Da alcune parti si mette in evidenza come l’importanza della donna nello sviluppo e nella conservazione del nucleo familiare possa aver favorito nel percorso evolutivo lo sviluppo di comportamenti più inclini alla mitigazione dei rischi. Sebbene non possa essere stabilita una evidenza definitiva in questo campo, studi recenti tendono a mettere in evidenza come invece non vi siano differenze innate nell’attitudine al rischio nei due generi e queste siano quindi il risultato di fattori demografici e sociali.

Vi è spesso la tendenza a conformarsi allo stereotipo sociale che vede la finanza come una cosa da uomo. Gli uomini tendono a parlare degli investimenti con gli amici spesso vantandosi dei risultati e omettendo le perdite. Le donne si nascondono invece dietro una presunta minore conoscenza della materia.

Tra i fattori che determinano la diversa attitudine al rischio in campo finanziario vi è anche la differenza in termini di ricchezza e di reddito che ancora purtroppo permane  tra uomini e donne a sfavore di queste ultime. Visto che l’avversione al rischio decresce con l’aumentare della ricchezza, gli uomini in media, disponendo di maggiori risorse, saranno più disponibili ad accettare rischi in campo finanziario.

Per concludere, le donne meritano certamente una maggiore attenzione in un mondo considerato prettamente maschile come quello finanziario. Il mondo della consulenza deve ascoltare le loro esigenze e guidarle in un processo di accrescimento delle conoscenze finanziarie. La diversa attitudine al rischio dipende infatti probabilmente più da fattori culturali e sociali pregressi che da effettive differenze biologiche tra uomini e donne.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando ad usare questo sito accetti la legge sui cookies. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi